Calendario degli eroi: 16 ottobre – Tommie Smith e John Carlos

Tommie Smith e John Carlos, Città del Messico, 16 ottobre 1968Città del Messico, 16 ottobre 1968. Tommie Smith e John Carlos sono medaglia d’oro e medaglia di bronzo nella finale olimpica dei 200 metri. Al momento della premiazione si presentano scalzi, col guanto nero e lo sguardo basso, in memoria di tutti i neri perseguitati e uccisi in quel periodo negli Stati Uniti. Un atto di coraggio e di impegno civile che pagheranno caro.

Anche l’australiano Peter Norman, medaglia d’argento, subirà pesanti conseguenze per aver manifestato la sua solidarietà appuntandosi sulla tuta lo stemma dell’Olympic Project for Human Rights. Il giorno del suo funerale, nel 2006, saranno proprio Smith e Carlos a portare la sua bara.

Sul podio Tommie Smith ha un ramoscello d’ulivo mentre John Carlos indossa una collana di pietre («ogni pietra è un nero che si batteva per i diritti ed è stato linciato»). Il loro gesto, nonostante i due fossero stati immediatamente radiati ed espulsi dal villaggio olimpico, dà coraggio al resto della squadra. I tre afroamericani che stravinsero la gara dei 400 metri saliranno infatti sul podio indossando il basco nero delle Black Panthers.

La protesta di Tommie Smith e John Carlos non era solo simbolica. I due chiedevano la destituzione di Avery Brundage dalla carica di presidente del Cio (Brundage in passato aveva simpatizzato col nazismo e non ammetteva neri nel suo club di Santa Barbara). Auspicavano la nomina di almeno un rappresentante nero nel comitato olimpico americano (fino a quel momento composto solo da bianchi), la nomina di almeno un istruttore nero nella squadra olimpica, la fine della discriminazione che impediva ai giovani afroamericani l’accesso a molti circoli sportivi e la restituzione del titolo di campione mondiale dei massimi a Mohammad Alì.

Questa voce è stata pubblicata in calendario degli eroi e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Calendario degli eroi: 16 ottobre – Tommie Smith e John Carlos

  1. nonnalaura ha detto:

    grazie di questa testimonianza. Sarò vecchia, ma mi commuovo e spero…

  2. andreana ha detto:

    Nel 1968 ero molto piccola, ma sono cresciuta con questa immagine negli occhi e spesso ho sognato che…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...