Archivio dell'autore: RP McMurphy

Informazioni su RP McMurphy

Chito e RP McMurphy vivono a Roma, ma qualcuno giura di averli visti più volte dalle parti di Maracaibo. Hanno un amore dichiarato verso tutti i sud del mondo e un’istintiva simpatia per chi vive ai margini.

Il dilemma del maestro

Quest’estate A ha fatto un viaggio in Finlandia. Racconta di aver visitato la casa di Babbo Natale. In classe si accende un dibattito. Da una parte quelli che a Babbo Natale non credono più. Dall’altra quelli che lo ritengono ancora … Continua a leggere

Pubblicato in scuola | Contrassegnato , , | 1 commento

Ancora sul liceo breve. Ovvero la scuola spiegata al mio barista (parte quinta)

Lo sapevo. Questa storia della scuola che si accorcia di un anno è arrivata al bar, dove tutti parlano di tutto, ma sempre con la spiccata propensione a enunciare sentenze inappellabili. Poco importa se le conclusioni partono da postulati tutti … Continua a leggere

Pubblicato in scuola | Contrassegnato | 4 commenti

We all need no education

L’ultima iattura che si è abbattuta sulla scuola è la contrazione del liceo e dell’istituto tecnico che passano da cinque a quattro anni. La sperimentazione parte subito in alcuni Istituti. La pensata della ministra Fedeli è di quelle geniali. Criminale, … Continua a leggere

Pubblicato in colonna sonora, scuola | Contrassegnato , , | 10 commenti

A quelli che in passato ci sono riusciti, a coloro che ci riescono ora, a quelli che ci riusciranno domani

Si possono guardare cose senza vederle? Si può mettere il vento dentro un barattolo? Si può scalare una montagna senza toccare la roccia? Si possono cantare canzoni in silenzio? Si può stringere qualcuno senza avere le braccia? Si può attraversare … Continua a leggere

Pubblicato in frutta mista | Contrassegnato | 6 commenti

Onestà in classe

Correggo a G il compito del giorno. Il problema non era per niente facile. Bisognava calcolare l’area di una figura composta da più parti, con tanto di buchi. Il buco è un’area che non c’è, ma, per toglierla, devi comunque … Continua a leggere

Pubblicato in diario, scuola | Contrassegnato , , , , | 4 commenti

La scuola e il branco

Si sente spesso parlare di branco. Si lega questa immagine a fatti di cronaca e poi si descrive il degrado, la noia, la violenza che segnano alcune giovani vite. La metafora del branco sta a indicare la perdita di una … Continua a leggere

Pubblicato in scuola | Contrassegnato , , , | 8 commenti

I bambini vincono una sfida

Generalmente a un maestro non è dato di poter vedere i frutti del proprio lavoro. La sua attività costruisce nel futuro. Ma può succedere che i bambini ti facciano la sorpresa di un regalo che non aspetti. È successo oggi. … Continua a leggere

Pubblicato in diario, scuola | Contrassegnato , , | 6 commenti

Brutte parole nella scuola

Le parole sono importanti. La scelta di un vocabolo al posto di un altro spesso risponde al bisogno di sottolineare un orientamento, manifestare un intento, sottintendere un insieme di valori. Può indicare perfino una buona dose di imbarazzo o l’ipocrisia … Continua a leggere

Pubblicato in scuola | Contrassegnato , | 4 commenti

Alla maestra che non conosco

Qualche giorno fa ho sentito la storia di una maestra che mette 2 sul quaderno dei bambini, quando questi sbagliano un compito. E che poi fa un sacco di altre cose assolutamente lontane da qualsiasi principio pedagogico, con l’unico risultato … Continua a leggere

Pubblicato in scuola | Contrassegnato , , | 10 commenti

Piccola storia con morale sciagurata

Nel corridoio del primo piano, quasi davanti alla mia classe, c’è uno di quei frigoriferi che dispensano bibite e merendine di tutti i tipi. Il fatto che in una scuola elementare possa starsene lì in bella mostra è un’opportunità tutta … Continua a leggere

Pubblicato in diario, scuola | Contrassegnato , , | 4 commenti