Archivi tag: pedagogia

La lettera di Lincoln

Qualche giorno fa mi è capitato di leggere con i bambini la lettera che Abraham Lincoln invia al maestro di suo figlio, il primo giorno di scuola. Che nel 1800, rispetto ad oggi, ci fosse un’idea più corretta riguardo il … Continua a leggere

Pubblicato in scuola | Contrassegnato , , , , | 2 commenti

Io non lo so fare

Ringrazio la maestra L per alcuni pensieri che mi vengono dopo l’interessante chiacchierata di qualche giorno fa e i ragionamenti che abbiamo condiviso, partendo dal diverso punto di osservazione che occupiamo lungo la strada sulla quale camminano i bambini. Lei … Continua a leggere

Pubblicato in scuola | Contrassegnato , , , , | 5 commenti

Compiti a casa

Incontro la mamma di E, che quest’anno è alla scuola media. Mi dice che a scuola va tutto bene. Aggiunge che il figlio non ha sofferto per niente il peso dei compiti che fanno delle medie lo spauracchio di tutte … Continua a leggere

Pubblicato in diario, scuola | Contrassegnato , , , | 1 commento

I problemi aperti

Non è scritto da nessuna parte che per risolvere un problema di matematica tutti debbano seguire lo stesso percorso. È una cosa che si sa. Ma io aggiungerei un altro assunto. Non è scritto da nessuna parte che per risolvere … Continua a leggere

Pubblicato in scuola | Contrassegnato , , , , | 4 commenti

Poetica del distrattore

I bambini non sapevano cosa fosse un tranello. Allora sono salito in piedi sul banco accanto alla porta della nostra classe chiedendo di immaginare che il giaccone che tenevo in mano fosse una rete. Poi ho chiesto a M di … Continua a leggere

Pubblicato in diario, scuola | Contrassegnato , , , , | 7 commenti

Educare alla noia

Non mi era mai capitato di vedere a teatro un attore fermare il suo spettacolo per riprendere i bambini in sala e richiamarli alla correttezza. Allora ho pensato che il problema non fosse tanto il fatto che il suo monologo, … Continua a leggere

Pubblicato in scuola | Contrassegnato , , | 5 commenti

Ammissione

Questa frase l’ho ritagliata da un giornale. Poi ho spiegato ai bambini che meritava proprio di essere attaccata in classe perché è magnifica. Importante. Perfino più importante di quello che avrebbe finito per raccontare. Magari il fatto di essere così … Continua a leggere

Pubblicato in diario, scuola | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Ma che gioco è?

Osservo i miei bambini di prima elementare giocare in cortile e rimango sorpreso dalla loro assoluta incapacità a organizzarsi in attività strutturate. Escludendo tre bambini che tirano calci a un pallone di spugna, vedo gli altri coinvolti in qualcosa di … Continua a leggere

Pubblicato in frutta mista, scuola | Contrassegnato , , , , | 7 commenti

Gomme da cancellare

Io, la gomma da cancellare, se potessi, la toglierei da tutti gli astucci dei bambini. Se ne potrebbe fare a meno e si vivrebbe bene lo stesso, anzi. Anche meglio. Hai sbagliato a scrivere qualcosa? Ci fai sopra una riga … Continua a leggere

Pubblicato in scuola | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

La magia dello zero

Srotolo un lungo foglio di carta e lo attacco sulla parete. Ci servirà per scrivere i numeri in sequenza. Ben visibili. Non soltanto i numeri naturali. I bambini quando si divertono con l’ascensore che ho costruito anni fa capiscono bene … Continua a leggere

Pubblicato in scuola | Contrassegnato , , , , | 4 commenti