Archivi categoria: scuola

Ancora qualche pensiero sulle parole

Leggere 1984 può lasciare sbalorditi. George Orwell lo scrive nel 1948, in tempi non sospetti. Un fantomatico regime realizza il controllo sulla massa operando un intervento sulla lingua. Al Ministero della Verità si lavora per eliminare le parole e semplificare … Continua a leggere

Pubblicato in letture, cinema e altri sentieri, scuola | Contrassegnato , , , | 2 commenti

A Sara, Mariasofia, GiuliaM, Mia, Margherita, Gabriele, Caterina, GiulioV, Giorgia, Ludovica, Adriano, GiulioT, Federico, Clarissa, Andrea, Meryem, GiuliaD, Ginevra, Chiara, Edoardo, Khenane, Alberto (L’ordine è sparso. Lo sapete, un registro non l’ho mai avuto. Non ci sareste mai stati dentro)

Ci siamo. Siamo arrivati all’ultimo giorno. Di parole ce ne siamo dette tante. Ce le siamo dette tutte. Così adesso non ne servono altre. Io tutte quelle che avevo ve le ho date. Siate voi stessi. Sappiate distinguere la luce … Continua a leggere

Pubblicato in diario, scuola | Contrassegnato | 5 commenti

Le parole che non abbiamo

Ci sono parole che non abbiamo. Che ci mancano. Neanche il vocabolario le contempla. Normale che un tuareg abbia più espressioni per definire la sabbia del deserto nelle sue diverse forme e condizioni. Per noi è sempre sabbia. Noi non … Continua a leggere

Pubblicato in colonna sonora, scuola | Contrassegnato , | 5 commenti

Se perdiamo di vista le persone

Se perdiamo di vista le persone finiremo per perderci in un deserto di allucinazioni. Se non guardiamo le persone negli occhi non vivremo che esistenze inutili. Potremo riempirle di quello che ci va, ma niente servirà a fare di noi … Continua a leggere

Pubblicato in frutta mista, scuola | Contrassegnato , , | 1 commento

La fragilità delle giovani generazioni

Sono ormai tanti i casi che conosco di ragazzi poco più che adolescenti entrati seriamente in crisi davanti a una difficoltà. Che poi è sempre una difficoltà di relazione. A scuola, in famiglia, con se stessi. In alcuni casi si … Continua a leggere

Pubblicato in scuola | Contrassegnato , , , , , , | 8 commenti

Genitori e scuola. Sfida all’Ok Corral

Sono sempre di più le occasioni in cui la scuola e i genitori si scontrano in un clima da film western. Il sistema del resto ha trasformato le scuole in aziende e le famiglie in clienti. E i clienti, si … Continua a leggere

Pubblicato in scuola | Contrassegnato , | Lascia un commento

La scuola che divide

Clara Rech, preside del liceo Visconti di Roma ha recentemente reso noto che nella sua scuola tutti, tranne un paio, sono di nazionalità italiana e nessuno è diversamente abile. Tutto ciò favorisce il processo di apprendimento. Nella presentazione del liceo … Continua a leggere

Pubblicato in scuola | Contrassegnato , , | 2 commenti

La macchina contorta della Giustizia

L’udienza per il ricorso contro il giudizio che confermava la sanzione disciplinare ricevuta per essermi rifiutato di somministrare alla classe le prove Invalsi era fissata per oggi, 6 febbraio. La Corte di Appello l’ha rinviata d’ufficio al 18 settembre. Sarebbe … Continua a leggere

Pubblicato in diario, scuola | Contrassegnato , , , | 2 commenti

Perdere la rotta

Il Liceo Manara ha partecipato come sempre alla notte bianca dei licei classici. Questa è l’occasione in cui, ovunque in Italia, le scuole a indirizzo classico restano aperte fino a notte inoltrata. Chiunque può entrare, assistere a ogni genere di … Continua a leggere

Pubblicato in scuola | Contrassegnato , , | 2 commenti

Se perdere significa vincere

Ho proposto un gioco ai bambini e, come succede spesso, poi sono stati loro a farmelo capire. Io pensavo di aver coinvolto i bambini in un gioco fatto di ascolto e riflessione, di esperienza tattile, di reciproca conoscenza e confidenza. … Continua a leggere

Pubblicato in scuola | Contrassegnato , , , | 3 commenti