Il baule vuoto

bauleIl baule è vuoto. Il tempo lo ha riempito di parole, lunghe file di parole che si annodano e attorcigliano fino a perdere completamente di senso. Dentro quel baule manca invece l’unica cosa che dovrebbe essere gelosamente custodita: la cura nelle relazioni. Nessuna traccia dell’attenzione necessaria, della tenerezza perfino, così come della sincerità e del riguardo che si devono in qualsiasi vero rapporto dialogico. Ecco come sta diventando la scuola. Un baule vuoto. Continua a leggere

Pubblicato in scuola | Contrassegnato , , | 1 commento

Calendario degli eroi: 27 agosto – Ebru Timtik

ebru-timtikEbru Timtik muore a Istambul il 27 agosto 2020 dopo 238 giorni di sciopero della fame. È tra le centinaia di avvocati incarcerati dal regime di Recep Tayyip Erdoğan con l’accusa di terrorismo. La donna esercita la professione in difesa dei diritti umani e viene condannata a 13 anni e mezzo di reclusione dopo un processo farsa, con testimonianze anonime, il divieto al contraddittorio e la mancanza di un avvocato difensore.

Pubblicato in calendario degli eroi | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Calendario degli eroi: 8 agosto – Beatríz Leonor Perosio

Beatríz Leonor PerosioÈ l’8 agosto 1978 quando, con la scusa di un controllo presso il dipartimento di polizia, la portano via dal Jardín de Infantes, luogo che lei stessa aveva contribuito a fondare. Beatríz Leonor Perosio, presidente dell’associazione degli psicologi di Buenos Aires, non farà più ritorno. Desaparecida. Alcune testimonianze concordano nell’affermare che, sottoposta a numerose sessioni di tortura, nonostante tre arresti cardiaci e una gamba spezzata, fosse ancora viva il 9 settembre.

Pubblicato in calendario degli eroi | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Anniversario

maglietta-MacondoEl mundo era tan reciente, que muchas cosas carecían de nombre, y para mencionarlas había que señalarías con el dedo (Gabriel García Márquez – Cent’anni di solitudine). Oggi è passato un anno da quando sono arrivato a Macondo. Il tempo che ci mette una pigna quando si stacca dal ramo e cade per terra, o anche una vita intera. Dopo pranzo riempio due bicchieri di vino. Uno è per José Arcadio Buendía.

Pubblicato in diario | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Calendario degli eroi: 2 luglio – Juan Mendoza Delgado e Filadelfo Sanchez Sarmiento

Delgado-e-SarmientoAncora una volta in Messico. Ancora una volta due giornalisti che, nonostante le minacce di morte, hanno continuato il proprio lavoro nell’unico modo possibile, cercando e descrivendo la verità. Il corpo di Juan Mendoza Delgado, blogger e direttore di Escribiendo La Verdad, viene trovato qualche giorno dopo la sua sparizione. A Filadelfo Sanchez Sarmiento, speaker e direttore di radio La Favorita, sparano mentre torna a casa. È il 2 luglio 2015.

Pubblicato in calendario degli eroi | Contrassegnato , , , | 1 commento

Apparenze

gatto-troncoHo notato questo tronco lungo un marciapiede. Ci ho visto un gatto, anche se il gatto non c’è. Poi il caso ha voluto che mi capitasse di leggere sul web la lettera di una professoressa. Descrive una scuola nella quale le parole per esprimersi, in ogni lingua, vengono cercate con cura. Non è possibile, ho pensato. Ci vuole coraggio a scrivere una cosa così. Anche questa è apparenza, mancanza, uno spazio vuoto. Continua a leggere

Pubblicato in scuola | Contrassegnato , , , , | 3 commenti

Qualche volta

sognoQualche volta succede. Il sogno che hai lungamente inseguito mettendoci dentro speranze, pazienza e fatiche in parti uguali, alla fine può capitare che si avveri. Così, nonostante questi anni disgraziati di covid e segregazioni forzate, relazioni a distanza, mascherine e separazioni, io dico che alla fine ci siamo riusciti. Quella prima elementare complicata che quattro anni fa sembrava un insieme sconnesso di detonatori, è diventata una classe. Continua a leggere

Pubblicato in scuola | Contrassegnato , , , , | 1 commento

Canzone

aliceMentre il mondo sta girando senza fretta. Dice così Francesco De Gregori nella canzone che mi è capitato di riascoltare proprio oggi, come fosse la triste commemorazione di qualcosa che purtroppo non è mai esistita. Caro De Gregori sarebbe bello, vorrei dirgli, ma la verità è che hai preso una cantonata. Sbadati e indifferenti, si va sempre di corsa. Per andare dove, mi chiedo. Per andare dove.

Pubblicato in colonna sonora, frutta mista | Contrassegnato , , , | 2 commenti

Le parole a Macondo

natura-a-MacondoMi ricordo la volta in cui ho provato a spiegare la bellezza e non ci sono riuscito. Le mie parole non sono bastate. Neanche quelle di un maestro elementare abituato a raccontare e accendere la meraviglia. Così gli occhi di chi era con me non hanno guardato quello che andava visto. Hanno creduto di guardare, ma alla fine guardavano altrove, senza accorgersi davvero dell’incanto che tentavo di descrivere. Continua a leggere

Pubblicato in alberi e fiori, frutta mista | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Asini, bambini, e la bellezza creatrice dell’attesa

asiniHo visto una cosa meravigliosa. Ero lì e posso raccontarlo. Ho visto bambini camminare insieme, attraversare una radura e fermarsi in un piccolo bosco di querce abitato da una famiglia di asini selvatici. Ho visto quei bambini arrestarsi e rimanere in silenzio, aspettare che gli asini annusassero la loro presenza e comprendessero che non avrebbero avuto nulla da temere. Che il loro arrivo non sarebbe stato un’intromissione o un fastidio. Continua a leggere

Pubblicato in scuola | Contrassegnato , , , | 2 commenti