Archivi tag: scuola

Quello che non c’è

Un gruppo di bambini della classe viene a trovarmi a Macondo. È una bella giornata invernale e il sole invita a una passeggiata, così li porto alla grande quercia. I bambini restano impressionati dalla sua maestosità. Nel silenzio che si … Continua a leggere

Pubblicato in diario, scuola | Contrassegnato , , , , , | 6 commenti

Quasi una lettera ai bambini della mia classe

Non sono andato via. Sembrerà strano, ma io sento di essere sempre stato dove mi trovo ora. Qui, dove si fanno i conti con la propria coscienza, anche se bisogna pagare il prezzo di sacrifici, paura e porzioni immeritate di … Continua a leggere

Pubblicato in diario, scuola | Contrassegnato , , , , , | 3 commenti

Sospeso

Oggi sarei dovuto entrare in classe a mezzogiorno. Volevo evitare di ricevere l’intimazione ad allontanarmi da scuola mentre ero con i bambini, così alle nove sono andato io dalla preside. Che mi consegnasse direttamente lei la comunicazione della sospensione. Che … Continua a leggere

Pubblicato in diario, scuola | Contrassegnato , , , | 4 commenti

Certi momenti

Porto gli 11 bambini dell’alternativa a largo Oriani. È una bella giornata invernale, c’è il sole, possiamo stare all’aria aperta. Non so quante altre volte potranno venire qui, così oggi vorrei farli giocare e basta, ma poi succede una di … Continua a leggere

Pubblicato in diario, scuola | Contrassegnato , , , , , , | 9 commenti

Alluvione

Ieri sera, come un mantra, avevo in testa la voce di Fabrizio De André e la sua Dolcenera. Capita di conoscere da sempre una canzone e non aver mai capito veramente di cosa parli. Così ho cercato il testo nel … Continua a leggere

Pubblicato in colonna sonora, diario, scuola | Contrassegnato , , , , , | 10 commenti

Dimenticare (il fiore e la roccia)

Per qualcuno dimenticare è salutare. Talvolta, con il contributo del tempo, è un espediente che interviene come una protezione balsamica e consente di procedere con l’illusione di una riacquisita innocenza. Chiudere una storia nello spazio buio di una soffitta può … Continua a leggere

Pubblicato in scuola | Contrassegnato , , , , | 5 commenti

L’ultimo fiore

Una volta le mie battaglie erano dentro la scuola. Erano confronti che riguardavano la sostanza del mio lavoro. Davanti a tutto anteponevo l’interesse dei bambini e la difesa degli unici modelli pedagogici che ritenevo possibili. Non mi intimidivano i provvedimenti … Continua a leggere

Pubblicato in frutta mista, scuola | Contrassegnato , , , , , | 6 commenti

I tre bicchieri

Ci sono situazioni ingiuste. Davanti a quelle situazioni sarebbe meglio che non ti venisse mai il desiderio di capire, di conoscere, di cercare chiarimenti, perché poi si finisce per essere abbandonati a se stessi. Una solitudine che aggiunge male al … Continua a leggere

Pubblicato in diario, scuola | Contrassegnato , , | 2 commenti

Le rovine del tempio

Ci sono posti meravigliosi. Poi c’è il ricordo di posti meravigliosi. Ci sono angoli incredibili, dentro la foresta, e incanti che ti sembrano fatti  di una pietra che vincerà la sua sfida col tempo. Poi c’è il silenzio delle rovine … Continua a leggere

Pubblicato in scuola | Contrassegnato , , , | 3 commenti

Diffidare dell’istruzione

Il papà di C mi manda le parole che un Preside americano scriveva ai suoi professori. Qualche giorno fa avevo cercato di spiegare ai bambini più o meno la stessa cosa. Se un Dirigente Scolastico usasse oggi le stesse parole … Continua a leggere

Pubblicato in scuola | Contrassegnato , , | 1 commento