Davanti al Natale

dittico di nataleA Macondo è arrivato il Natale. Quest’anno i bei pensieri stavano chiusi in un Fort Alamo assediato da forze soverchianti, così che ovunque guardassi non vedevo ragioni che potessero condurre al riparo di una giusta serenità. Il Natale allora non avevo mica tanta voglia che arrivasse. Cosa avrei mai dovuto festeggiare? Le aspettative tradite, le paure, le insonnie, le separazioni, le incognite verso il futuro, i rischi e le incomprensioni?

A Macondo però non c’è soltanto un uomo con le sue ferite. C’è anche un papà. E un papà è per definizione un supereroe. Di quelli che si arrampicano sui grattacieli e sguainano la spada contro i draghi, senza pensarci un attimo. Gli occhi e il sorriso di una figlia valgono un viaggio per il pianeta della dolcezza. E si sa che da certi viaggi non si può più tornare.

Il papà allora esce una mattina per una delle sue passeggiate e si porta una sega. Ha visto un Olivo e un Carpino caduti per terra e ormai secchi. Taglia quelle parti che possono essere decorate e poi pensa alla casa. La popola di fatine e piccoli elfi, gocce di luce un po’ ovunque e candele alla cannella. Si tiene stretta la tenerezza e poi la mette, con il resto degli addobbi, davanti al Natale, in attesa che arrivi. Il primo Natale a Macondo.

Informazioni su RP McMurphy

Chito e RP McMurphy vivono a Roma, ma qualcuno giura di averli visti più volte dalle parti di Maracaibo. Hanno un amore dichiarato verso tutti i sud del mondo e un’istintiva simpatia per chi vive ai margini.
Questa voce è stata pubblicata in diario e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...