Le parole a Macondo

natura-a-MacondoMi ricordo la volta in cui ho provato a spiegare la bellezza e non ci sono riuscito. Le mie parole non sono bastate. Neanche quelle di un maestro elementare abituato a raccontare e accendere la meraviglia. Così gli occhi di chi era con me non hanno guardato quello che andava visto. Hanno creduto di guardare, ma alla fine guardavano altrove, senza accorgersi davvero dell’incanto che tentavo di descrivere.

Eppure la bellezza non è mai nascosta. La puoi trovare nel tanto piccolo come nel tanto grande. Nella coccinella che si posa sul limone, nella grande quercia che regala calma e protezione (a proposito, ho calcolato la sua età. Ha quasi duecentocinquanta anni, è nata prima della rivoluzione francese).

Con la bellezza non devi faticare, te la ritrovi davanti perché è sempre lei a rintracciarti. Bastano due occhi e lo stesso abbandono di chi si tuffa da uno scoglio. Forse, quando provi a descriverla, talvolta sono le parole a essere inadatte. Non a Macondo. Qui è più facile. Le parole a Macondo sono fatte di foglie e fiori di campo.

Informazioni su RP McMurphy

Chito e RP McMurphy vivono a Roma, ma qualcuno giura di averli visti più volte dalle parti di Maracaibo. Hanno un amore dichiarato verso tutti i sud del mondo e un’istintiva simpatia per chi vive ai margini.
Questa voce è stata pubblicata in alberi e fiori, frutta mista e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...