Succede a Macondo (2)

notte a MacondoPasso il pomeriggio a disegnare la storia di un riccio e una chiocciola. Scrivo, disegno, scannerizzo, coloro, impagino. È bastato fare a matita la spirale di un guscio con in sottofondo In un un’altra vita, di Ludovico Einaudi, che la storia è venuta da sola. La sera esco. Ho finito il lavoro e cerco di lasciare quelle sensazioni a casa, senza farmi seguire. Lo scooter in certi casi può aiutare.

Quando torno è abbastanza tardi, ma non ho ancora voglia di mettermi a dormire. Innaffio il ginkgo biloba che ho piantato davanti casa, poi vengo attirato da qualcosa che fa scricchiolare gli aghi di pino per terra. Da un ciuffo d’erba spunta fuori un riccio. Non ha paura. Forse ha sete. Procede tranquillo e non sembra per niente infastidito dalla mia presenza. Alzo lo sguardo. Poco più in là, arrampicata sul muretto, è comparsa una chiocciola. Da quando sono qui ho visto solo gechi e lucertole. Io alle coincidenze non ci credo.

Informazioni su RP McMurphy

Chito e RP McMurphy vivono a Roma, ma qualcuno giura di averli visti più volte dalle parti di Maracaibo. Hanno un amore dichiarato verso tutti i sud del mondo e un’istintiva simpatia per chi vive ai margini.
Questa voce è stata pubblicata in colonna sonora, diario, frutta mista e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Succede a Macondo (2)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...